Siti W3C Standard in XHTML


XHTML e gli Standards Web

Il futuro del Web:

Produttività e leggerezza, il web è ad una svolta con gli standards.

Gli standards Web ( W3C ) hanno come scopo di portare il web alla sua massima evoluzione e potenzialità. Accesso senza limiti e in Standard W3C come l’ universo delle informazioni in internet che rende questa infinita fonte di informazioni accessibile a tutti unificando e risolvendo eventuali limiti hardware, software, lingua, struttura…

Il codice è sempre più leggero è la differenza rispetto ad un tradizionale HTML può raggiungere un fattore pari al 200% e più e questo si traduce in siti più facili da scaricare e visualizzare ma anche in costi inferiori per la banda necessaria a servire il traffico generato dal sito web XHTML Standard.

L’obbiettivo è: Siti Web/CMS “semantici”

Accessibilità web e la semanticità dei codici prodotti.

Il tentativo è quello di raggiungere un web semantico (Semantic Web) a vantaggio della futura tecnologia che permetterà ai nostri computer di interpretare e scambiare informazioni sempre più precise e mirate ad aiutarci in quelle che sono le nostre ricerche.

Fedeltà di ricerca, l’ idea per lo Standard è quello di rispettare i contenuti/codice di una pagina, che ci si prenda la responsabilità di quello che si pubblica in internet garantendo sempre più la precisione delle ricerche dell’utente.

Il web ha incrementato esponenzialmente le sue possibilità abbattendo le barriere del sistema editoriale commerciale verso un sistema di larga diffusione e saturo di contenuti; una potente biblioteca digitale, in questo l’avvento del nuovo codice e l’utilizzo delle piattaforme Blog con i feed Rss ha stravolto totalmente l’era della editoria raggiungendo l’aggiornamento quasi in tempo reale.

Il futuro del World Wide Web

Gli standards ed il web, la semantica e la valizazione del codice XHTML.

Ecco quindi il futuro di internet, basato sull’ SGML (Standard Generalized Markup Language), incorporando i fogli si stile CSS, i documenti strutturati in questo modo possono essere capiti da tutte le diverse applicazioni, il vero obbiettivo è costruire un sistema multi piattaforma e multi applicazione che consente di condividere liberamente i documenti senza trascurare l’ accessibilità ai portatori di handicap, gli ipovedenti possono usufruire di software di lettura e tradurre in audio quello che è pubblicato nelle pagine web con un semplice sistema di puntamento del mouse sul testo.

L’ introduzione di DTD (Document Type Definitions), consente di creare documenti basati su set di tag specifici, un sistema di validazione si occupa di leggere il DTD, definisce la funzionalità dei tag e garantisce la scrittura del codice corretto; esistono sistemi di validazione che certifica la corretta scrittura di queste pagine in XHTML o HTML5, anche per la validazione del CSS e dell’RSS Feed. E’ bene ricordare che talvolta, si rende necessario creare strutture “ibride” per avere flessibilità di realizzazione, particolari condizioni che, se pur possono non generare un risultato di validazione corretto, sono ottimali per le funzioni/esigenze del brand, azienda PMI.

Questo sito è strutturato come esempio su i principi sopra descritti con una CMS del tipo WordPress. Adottato l’XHTML con una struttura a CSS esterna, dai primi esperimenti ed esempi, risultava difficile applicare della grafica in queste strutture ma ben l’ esperienza fatta in HTML non era del tutto perduta, il nuovo modo di scrittura, permette di potenziare i codici fino a poco tempo fa utilizzati.

L’ importanza di creare siti XHTML con strutture di CSS esterni :

Il web del futuro sarà modificato di linguaggio passando tutto in XML (eXtensible Markup Language) e per questo che il World Wide Web Consortium ha introdotto lo sviluppo dell’HTML raccomandando il passaggio a XHTML che consentirà ai documenti pubblicati oggi di essere compatibili con il web del domani che si baserà in larga maggiornaza in codice XML.

Le potenzialità economiche e commerciali che può sviluppare un codice “pulito” e multipiattaforma come l’XHTML non ha limiti ed è bene che le persone che scelgono di creare/aggiornare un sito web si rivolgano a professionisti del settore richiedendo lo Standard dettato dal World Wide Web Consortium…